Progetto Artistico-Culturale CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea aps per DART a Villa Verlicchi

Premessa
Per formulare questa proposta, CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea aps tiene presente che il progetto DART, così come presentato per ottenere i finanziamenti europei Leader, destina Villa Verlicchi a struttura per attività di produzione e valorizzazione di una offerta artistico-culturale innovativa e turistico-aggregativa, fruibile da un pubblico non solo locale e regionale ma anche nazionale, puntando a ridare voce, luce e vitalità, a un territorio che necessita di stimoli ed azione.

La struttura diventerà un centro di scambi e collegamenti con altri luoghi artistico-culturali contemporanei, pubblici, privati o gestiti da altre associazioni.

Serve più che mai programmare la messa in rete di progetti, servizi, prodotti artistico-culturali, sociali ed educativi, da rivolgere a turisti e cittadini, con associazioni, istituzioni culturali ed enti privati, collegate per fare rete.

Il tutto relazionandosi con il Museo del libro d’artista C.A.B.A., che ospita una ricca collezione, utile risorsa e patrimonio da arricchire con donazioni, concorsi, residenze artistiche e da sviluppare con un programma espositivo qualitativamente efficace.

L’offerta artistico-culturale sarà pensata anche per richiamare verso l’entroterra, chi da fuori zona, viene a visitare l’ambiente naturale (oasi vicine e stazioni del Parco del Delta del Po, Valli di Argenta ed Alfonsine) e le altre risorse artistiche-culturali delle città vicine, come Ravenna, Ferrara e Bologna, tutte entro i 45 minuti di auto e a meno di due ore da Venezia.

Le attività che verranno promosse desiderano mettere in moto un processo volto, nel lungo periodo, attivando nuovi soggetti e associazioni, da coinvolgere nella continuità di offerta di servizi della struttura.

Il Programma Artistico-Culturale e formativo 2020-2022 di CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea aps

Propone mostre, incontri, azioni, collaborazioni ed eventi, ed ambisce a uno stile di lavoro di qualità e professionalità che può prevedere nel tempo, anche il coinvolgimento di personaggi di spicco nel loro settore specifico.

Saranno calendarizzati annualmente laboratori tenuti da artisti, con il fine di avvicinare, bambini, ragazzi ed adulti, ai temi contemporanei delle arti e ai processi creativi partecipativi.

Per il 2020 CRAC ha già presentato in merito una richiesta di finanziamento all’interno di un bando regionale di Coprogettazione, il cui esito e’ stato positivo. Ciò consentirà di integrare le mostre previste per la parte espositiva, con attività educativo-espressive rivolte anche ai bambini e agli adolescenti.

Il progetto allegato, essendo per il prossimo triennio, potrà subire qualche variazione/integrazione.


Programma CRAC 2020 per DART a Villa Verlicchi

Le azioni che vengono proposte sono state pensate per iniziare a declinare concretamente alcuni ambiti tematici su cui si svilupperà il progetto DART, attraverso le proposte artistico-culturali.

21 Marzo – 5 aprile 2020 (Posticipata per Coronavirus a data da destinarsi) “IOTUNOI” mostra per l’inaugurazione di DART

Aperta nei fine settimana.

In occasione dell’inaugurazione e dell’apertura degli spazi di DART sarà allestita una mostra di arte contemporanea, al primo piano di Villa Verlicchi.

Questo allestimento indaga e pone l’attenzione sull’importanza delle relazioni, con se stessi e ciò che ci attornia. Attraverso le opere gli artisti ci accompagneranno a riconsiderare le relazioni tra noi e gli altri, tra l’opera e lo spettatore, tra gli spazi e la parte animica/animale di noi, nella maniera più naturale possibile. Riconoscendo le emozioni e i pensieri unici che convivono all’interno di ogni opera, possiamo sia favorire che ostacolare questa relazione, così come l’arte del presente può liberamente invitare ognuno di noi a porsi domande, dubbi e grandi visioni.

Aprile-Maggio 2020

Geografie del Territorio e Geografie delI’Identità #2

Laboratori con adolescenti e coinvolgimento parallelo di alcuni anziani/ adulti, con interviste, sul tema del territorio e dell’identità, a Lavezzola.

In collaborazione con Radio Sonora web e il Centro Salami, il progetto è finalizzato all’inclusione sociale degli adolescenti che verranno coinvolti in modo espressivo, attraverso brevi corsi su come realizzazione alcune interviste per la radio e sulla fotografia col cellulare. Sarano invitati a realizzare immagini che raccontino come gli adolescenti vivano il loro quotidiano, col gruppo e in particolare con il territorio.

(finanziato con il Bando di Coprogettazione Regionale su inclusione sociale che si svolgerà parallelamente a Bagnacavallo)

Aprile-Maggio 2020
Laboratori espressivi per bambini

(finanziato con il Bando di Coprogettazione Regionale sull’inclusione sociale)

Le storie dell’acqua;

Laboratorio di 3 incontri che coinvolgerà bambini e famiglie sul tema acqua e ambiente, condotto dagli artisti di CRAC. Porterà alla costruzione di un libro inventato, per ogni bambino, al fine di stimolarne in modo creativo l’educazione sulla forma dell’acqua come contenitore immaginifico, su pensieri e creazioni, ma anche su storie e oggetti reali che si possono ritrovare nell’acqua, danneggiando l’ambiente.

Preparazione della scenografia per una performance interpretata dai bambini su una storia che ha a che fare con l’acqua

Un incontro/laboratorio per la costruzione di materiali a supporto della realizzazione di una performance, in cui bambini possano diventare i protagonisti di una storia d’acqua, da inscenare con la collaborazione di una associazione del territorio. La performance vuole fornire divertimento nel realizzarla ma anche stimoli, riflessioni e coinvolgimento verso buone pratiche collettive a scuola e nelle famiglie, anche di origine straniera, per la tutela di un bene collettivo prezioso come l’acqua.

Maggio-Giugno 2020

Acqua e tutela di un bene prezioso e collettivo

Esposizione dei risultati dei laboratori espressivi

Performance dei bambini in collaborazione con Lab Art

Talk in Art Conversazione col pubblico

Letture di racconti/brani sul tema dell’acqua, raccolte in collaborazione col Centro Sociale Salami di Lavezzola, la scuola, i cittadini di origine straniera, Radio Sonora, che realizzerà una registrazione mirata di alcune parti delle conversazioni-letture, per stimolare e documentate un momento di reciproca conoscenza sugli approcci provenienti da differenti generazioni e culture di appartenenza, relativamente al valore dell’elemento acqua come bene comune.

(Finanziato con il Bando di Coprogettazione Regionale su inclusione sociale).

Ottobre-Dicembre 2020 (nel periodo della giornata del contemporaneo) MOSTRA “Geografie del Territorio e Geografie delI’Identità #2”

Fotografie significative, elezionate tra quelle realizzate dai ragazzi e sotto tracce audio delle interviste realizzate, daranno luogo a una mostra presso DART a Lavezzola, in collaborazione con Radio Sonora Web, affiancata dalle opere di alcuni artisti. L’allestimento da un lato vuole rendere protagonisti gli adolescenti e dare spazio al loro punto di vista sul rapporto col territorio e il quotidiano; dall’altro stimolare i cittadini, ad una riflessione sulla valorizzazione dell’identità culturale e della comunità, come risorsa, ricerca del nuovo e delle relazioni con gli altri.

Potrebbe essere coinvolto il poeta e paesologo Franco Arminio, in un dialogo con ragazzi e cittadini sui tema del valore dei paesi dell’entroterra e delle loro potenzialità.

(la mostra, che si svolgerà parallelamente a quella di Bagnacavallo con il materiale prodotto dai ragazzi di quella città e sarà in parte realizzata con il Bando di Coprogettazione Regionale sull’inclusione sociale).

Novembre 2020

Call internazionale per un arazzo/tappeto a Villa Verlicchi Titolo provvisorio; “Black carpet”

Lancio della call per il progetto di selezione di bozzetti e proclamazione del vincitore con srotolamento dell’arazzo/tappeto nel 2021 sul tema “Arte: Legalità e Censure”.

2. Programmazione CRAC 2021 per DART a Villa Verlicchi

Marzo-Aprile 2021

Laboratorio didattico per le scuole elementari

Materiali +
Conoscenza e uso creativo ed espressivo di materiali comuni.

L’uso sempre più precoce e frequente di supporti elettronici, con schermi piatti e lisci, la fruizione di immagini virtuali, riduce nei bambini il contatto diretto con la tridimensionalità concreta e la multiforme varietà dei materiali, la loro differenza sensoriale e il loro rimando soggettivo emotivo. Viene limitata la capacità percettiva e la manualità, e di conseguenza la dimensione creativa che mette insieme mani emozioni e pensieri.
Con il laboratorio si intende sviluppare le risorse e potenzialità individuali nei bambini che sperimenteranno l’uso di materiali differenti e si cimenteranno in piccoli esercizi pratici con carta e cartone, legno, stoffe e fili, plastica e colla. I bambini avranno la possibilità di realizzare piccole creazioni personali trasformando materiali di recupero, dando corpo alla loro immaginazione, grande fantasia ed inventiva costruttiva.

Marzo-Aprile 2021
Mostra conclusiva della Call per arazzo/tappeto a Villa Verlicchi

Proclamazione del vincitore del concorso, srotolamento dell’arazzo/tappeto e mostra dei 10 progetti migliori.

Aprile-Maggio 2021

Laboratorio didattico per 2° e 3° Media inferiore.

Io fotografo

Oggi cos’è la fotografia?
Siamo costantemente bombardati da immagini e più del 90% delle fotografie scattate nascono per essere subito archiviate o eliminate. o la massimo viste per pochi secondi. L’avere costantemente in tasca un dispositivo fotografico ha cambiato la percezione della realtà e del tempo presente.
Cosa significa fotografare oggi? Perché fotografo? Cosa fotografo? Chi fotografo?
Si cercherà di dare risposta a domande aperte, per poi accompagnare ogni ragazzo alla realizzazione di un piccolo progetto fotografico personale.
Incontri su; Tecniche della fotografia, scelta dell’inquadratura, visione di esempi pratici da fotografi contemporanei, interventi artistici sulla fotografia analogica con forbici, cuciture, inserti di cartoncino e pennarelli, realizzazione del proprio progetto fotografico.

Fine Maggio-Inizio Giugno 2021

Eventuale piccola esposizione dei lavori emersi dai laboratori con i bambini e i ragazzi.

Giugno-Luglio 2021
LAND ART e percorsi sul territorio

Si vorrebbe creare un circuito permanente di installazioni all’interno del paesaggio sul territorio del Comune di Conselice, a partire da Lavezzola, che possa accrescersi negli anni, visitabile attraverso WalkingArt e BikeArt, d’interesse artistico e turistico-ambientale, così come prevede una delle vocazioni di DART.

CRAC ha già in progetto per questo:
Due opere di Land Art consistenti, da creare coinvolgendo i ragazzi del territorio nella loro realizzazione, come esperienza educativa e di partecipazione sociale. Un murales di arte pubblica a tema ambientale, attraverso qualche artista che coinvolga e conduca nel progetto anche i ragazzi del territorio, in collaborazione con Associazione Virus.

Ottobre-Dicembre 2021
Mostra: “Body socialized”

Cos’è diventato il corpo alla luce delle nuove tecnologie?
Rifletteremo sul rapporto che ciascuno ha quotidianamente con l’immagine del proprio corpo, come viene raccontato attraverso i social. Con la realtà virtuale che sta modificando sempre più dentro di noi il senso di realtà, ciò che è proiettato, dalla corporeità alla visione di pensiero, la nostra immagine diventa un testo leggibile e riscrivibile da soggetti diversi, poiché i segnali che lancia collegano chi li produce e chi li interpreta a livello sociale. Ciò che sempre più spesso viene trascurato è il senso dello sguardo dal suo interno, il quale, attraverso l’ascolto consapevole, può riacquistare il senso del proprio corpo.

Novembre-Dicembre 2021

Inizio residenza d’artista ad invito, con presentazione dei risultati della residenza nel 2022.

3. Programmazione CRAC 2022 per DART – Villa Verlicchi

Febbraio-Marzo 2022

Laboratorio con ragazzi delle scuole Medie inferiori.

Costruisco e trasformo: Architettura e Design

Riciclando materiali, i ragazzi costruiranno oggetti individuali di design e modelli di città, ambienti del presente o immaginati.

Il riuso e riciclo dei materiali di scarto e recupero verrà stimolato dagli artisti che conducono, suggerendo la realizzazione di composizioni meditate o di piccoli oggetti d’uso quotidiano personalizzati.

I ragazzi verranno suddivisi in gruppi che si alterneranno per lavorare sulla costruzione in gruppo di una Città di Plastica, e individualmente per la realizzazione di un piccolo oggetto personale, seguendo il percorso del progetto di Design (ideazione, progettazione, elaborazione di un piccolo prototipo).

Un momento finale sarà dedicato al confronto aperto sui progetti personali realizzati.

Marzo-Maggio 2022
Resistente o Ribelle? – 
Residenza d’artista

Cosa vuol dire resistere ieri e oggi nella contemporaneità? Oppure ribellarsi? Come e dove? A partire da queste domanda verrà coinvolto un artista che si dedica ad arti visive o performative, per sviluppare un suo progetto in residenza e presentarne i risultati finali del progetto.

Maggio-Giugno 2022
Nutrirsi con l’arte….nutrire il territorio con l’arte

Conversazione, laboratori condotti dagli artisti, per stimolare la presenza nel qui e ora, la percezione della trasformazione continua degli elementi naturali per allargare il punto di vista sul valore dell’alimentazione e dell’agricoltura. 

Ottobre-Dicembre 2022

CRAC +20

In occasione dell’anniversario ventennale di Associazione CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea si prevedono nel trimestre, una mostra, performance, atti poetici, talk in art e altri eventi concreti come il Celebration CRAC Night Party.

CRAC Artistic-Cultural Project Center in Romagna Research Contemporary Art aps for DART at Villa Verlicchi – Italy

Premise To formulate this proposal, CRAC Centro in Romagna Research Contemporary Art aps keeps in mind that the DART project, as presented to obtain European Leader funding, allocates Villa Verlicchi to a structure for the production and enhancement of an innovative and tourist artistic-cultural offer – aggregative, usable by a public not only local and regional but also national, aiming to restore voice, light and vitality, to a territory that needs stimulation and action.

The structure will become a center of exchanges and connections with other contemporary artistic and cultural places, public, private or managed by other associations. More than ever, it is necessary to plan the networking of projects, services, artistic-cultural, social and educational products, to be addressed to tourists and citizens, with associations, cultural institutions and private entities, connected to network.

All this by relating to the C.A.B.A. Art Book Museum, which houses a rich collection, useful resource and heritage to be enriched with donations, competitions, artistic residences and to be developed with a qualitatively effective exhibition program.

The artistic-cultural offer will also be designed to attract those who come from outside the area to visit the natural environment (nearby oases and stations of the Po Delta Park, Argenta and Alfonsine Valleys) and other resources artistic and cultural sites of nearby cities, such as Ravenna, Ferrara and Bologna, all within 45 minutes by car and two hours from Venice.

The activities that will be promoted want to set in motion a process aimed, in the long run, by activating new subjects and associations, to be involved in the continuity of the structure’s offer of services.